Ristoranti » Veneto » Vecio fritolin

Vecio fritolin

FacebookGoogle+PinterestTwitter

“La passione per la cucina va oltre i confini del ristorante, e riserva molti aspetti destinati a sorprendere” sostiene Irina.

Al Vecio Fritolin ci si arriva lasciandosi alle spalle lo storico mercato del pesce e della verdura di Rialto, dove Irina Freguia e il suo giovane chef Daniele Zennaro ogni giorno scelgono i prodotti più freschi per il menu del ristorante. Locale antico della città, simbolo del cibo di strada che a Venezia rimane uno degli aspetti identitari, rappresentato dai “fritolini”, luoghi dove dal ‘700 il popolo poteva acquistare il pesce appena fritto che veniva servito, allora come oggi, in cartocci di carta. Irina lo ha rilevato nel 2001, per sé e per la figlia, abbandonando un posto pubblico che le dava sicuramente più sicurezza ma meno emozione. “Stare qui, ogni giorno, in mezzo agli ospiti che arrivano da ogni parte del mondo, a scambiare culture, è sicuramente bello. Ma ad amareggiarmi sono a volte i giudizi di alcuni critici gastronomi” si sfoga Irina. Poco importa, pensiamo, se il ristorante è sempre pieno e se il giovane chef dichiara che, tra le cose belle di questo faticoso mestiere c’è l’aver incontrato proprio lei: Irina. “Con Irina ho avuto la possibilità di esprimere appieno la mia voglia di crescere, ho grande libertà di espressione che resta comunque all’interno di una storia, quella straordinaria della cucina veneziana, dove l’intervento è quello di darle contemporaneità nella maggior leggerezza” spiega Daniele. La cucina veneziana, è bene ricordarlo, era una cucina di sopravvivenza, fatta di ciò che si trovava “con origine antiche come le sarde in saor che risalgono al 1200, piatto dei marinai che, nel lungo tempo in mare, dovevano inventare con ingredienti che potevano conservare il cibo”, spiega la proprietaria del locale. Una cucina che, prima di ogni altra, ha introdotto quegli elementi di contaminazione culturale che fanno di Venezia un luogo speciale. Tra i piatti, le moeche fritte, il fritto in scartosso, la lasagna di pesce, la crema di barbabietole con cozze e prezzemolo, il duo di baccalà. Infine c’è la parte dedicata al banqueting dove il Vecio Fritolin, complice la grande esperienza accumulata con la gestione della caffetteria-ristorazione di Palazzo Grassi e Punta della Dogana, mette in scena la maestria assoluta.

Veneto

Venezia (VE)

Dove

Vecio fritolin
Santa Croce, Calle della Regina, 2262
30135 Venezia (VE)
Tel. 041 5222881
E-mail. irina.freguia@alice.it
http://www.veciofritolin.it

Info pratiche

Coperti: 45.

Carte di credito: le principali.

Ferie: mai.

Chiuso: lunedì e martedì a pranzo.

Costo Medio: 50 euro.