Ristoranti » Veneto » Trattoria La Tavolozza

Trattoria La Tavolozza

FacebookGoogle+PinterestTwitter

Le pietanze delle corti padovane, materie prime valorizzate da preparazioni brillanti, grande attenzione e serietà: “prima vieni, mangi, ascolti e poi parli”.

Siamo nel Parco dei Colli Euganei, dove l’aria di montagna si mescola alla brezza della laguna veneta invitando a sdraiarsi nell’erba, una volta tanto, come si faceva da bambini, per godere della bellezza della natura. Qui alla Tavolozza, complice il bellissimo giardino, il pensiero sorge quasi spontaneo. Ci si trattiene solo per un motivo: stare a tavola ad approfittare della buona cucina di Fabio Dal Santo, chef e proprietario insieme alla moglie Fabiana Pedron e all’amico Paolo Putti. “Ci siamo spostati qui, dove gli spazi sono più grandi, dopo aver iniziato l’avventura nel 1992. Allora il mio primo socio era un appassionato di pittura, gli dedicai anche un piatto con antipasti assortiti di oca, tutto un cromatismo: il nome deriva da lui, e lo abbiamo conservato anche se le cose son cambiate” racconta Fabio. Le cose saranno anche cambiate, ma la sua cucina merita sempre una sosta, più lunga è meglio è: i bigoli all’anatra, il tradizionale fegato alla veneziana, la tagliata di lombo e di agnello con le erbe aromatiche del posto, la faraona, l’anatra, il coniglio, le verdure di stagione fritte, come gli asparagi, i fiori di zucca e il radicchio trevigiano, decantano le tradizioni venete delle corti padovane. Ma attenzione, non parlate a Fabio di tipicità: “Ci son due cose che non sopporto: questa parola, strausata troppo a sproposito, e le gelaterie che si dicono artigianali quando non lo sono. Io e i miei colleghi seri, professionisti che non prendono in giro la gente, stiamo lottando per spiegarlo ai clienti, le differenze di una cosa fatta in modo naturale e di una con le basi o i semilavorati. Mi do da fare da quarant’anni e non mi sono ancora stancato, soprattutto quando leggo recensioni su internet che non sono vere, ma scritte da persone pagate per far del male. Io dico: prima vieni, mangi, ascolti, e poi parli.” Ma può star tranquillo che i suoi clienti, turisti di mare che si spingono nell’entroterra apposta, habitué e frequentatori dei mille alberghi termali sparsi nel territorio, dopo essersi seduti nelle due salette dal sapore rustico elegante o in giardino, difficilmente se ne andranno senza segnarsi l’indirizzo in agenda.

Veneto

Torreglia (PD)

Dove

Trattoria La Tavolozza
Via Boschette,2
35083 Torreglia (PD)
Tel. 049 5211063
E-mail. latavolozzatrattoria@libero.it

Info pratiche

Coperti: 70 interni e 60 esterni.

Carte di credito: tutte tranne AE.

Ferie: due settimane dopo San Valentino.

Chiuso: mercoledì e giovedì a pranzo.

Costo Medio: 30 euro.