Ristoranti » Veneto » Ristorante La Campagnola

Ristorante La Campagnola

FacebookGoogle+PinterestTwitter

Il risotto d’oro con cui ha vinto il concorso internazionale e la voglia di fare sono due tra i punti di forza di questo locale che accoglie con affetto gli ospiti da oltre ottant’anni.

La data nel nome del locale è una chiara indicazione di quando è stato fondato questo ristorante collocato nella bassa veronese, a pochi minuti dalla città. Furono i nonni di Silvana Bianconi ad aprire La Campagnola, gestendone le attività fino al 1958, poi toccò ai genitori e infine, il 20 dicembre del 1984, entrarono in gioco Silvana e suo marito Dario Zordan. “Questa è un’area dove la ristorazione non riveste un ruolo importante, si guarda molto al prezzo e gli sforzi sono sottovalutati. Per nostra fortuna possiamo godere di una posizione strategica, a pochi minuti dal quartiere fieristico e questo ci garantisce una clientela che invece apprezza la qualità e ci regala grandi soddisfazioni” racconta Silvana Bianconi. Infatti La Campagnola, dal 2008, è anche hotel: “Abbiamo 23 camere e l’albergo lo abbiamo costruito strutturandolo in funzione di un target d’affari”. Per questi ospiti La Campagnola è ormai un preciso punto di riferimento, il cui indirizzo viaggia sui cellulari delle persone che sono spesso in viaggio. “Siamo riusciti a costruire un rapporto di grande fiducia, al punto che i nostri ospiti non guardano neppure più la carta. Il motivo? Qui si va ancora sulla parola e noi ci mettiamo tutti i giorni la faccia!” Non hanno nessun dubbio Silvana e suo marito Dario su come ci si rapporta agli ospiti. Gentilezza, gentilezza e ancora gentilezza. E piatti all’altezza dei desideri: pasta fatta in casa rigorosamente a mano, insaccati nostrani, polenta e funghi, bigoli all’anatra, capriolo con polenta sono tra i piatti più rinomati. Da non dimenticare poi tutta la carne ai ferri e la maestosa fiorentina di fassona, cotte sul camino con legna di montagna. E, infine, due piatti che Silvana non riuscirà mai a togliere dal menu: le trenette di rapa al petto d‘oca e il risotto d’oro. Non confondiamoci però: non è il risotto in foglia d’oro del maestro Gualtiero Marchesi. Si chiama così perché, nel 2000, ha vinto il premio, appunto il Risotto d’Oro, del concorso internazionale che si tiene ogni anno a Isola della Scala, patria del Vialone Nano Veronese DOP: una ricetta con spugnole e petti di quaglia.

Veneto

Raldon (VR)

Dove

Ristorante La Campagnola
Via manzoni, 27
37057 Raldon (VR)
Tel. 045/8730133
E-mail. info@lacampagnola1926.com
http://www.lacampagnola1926.com

Info pratiche

Coperti: 130.

Carte di credito: tutte tranne AE

Ferie: variabili.

Chiuso: domenica sera e lunedì.

Costo Medio: 30 euro.