Ristoranti » Puglia » La cuccagna

La cuccagna

FacebookGoogle+PinterestTwitter

Quando c’è talento e audacia, anche se la vita aveva in serbo per te altri progetti, tutto è possibile: anche trasformare l’antica macelleria con fornello di famiglia in uno dei migliori ristoranti del sud.

Prima del 1969 qui c’era solo una ‘macelleria con fornello’, ovvero la bottega da macellaio che teneva sempre acceso un forno per far cuocere, in posizione verticale, uno spiedo alto un metro. Fu Martino Marsella a farne un ristorante vero e proprio con menu, primi, secondi e dolci: della struttura originale, uno dei primi edifici costruiti a Crispiano, il paese delle cento masserie, restano ancora oggi le mura ottocentesche, con la pietra e le volte. Con il tempo, i figli di Martino, Gianni, osteopata, e Rosa, laureata in scienze statistiche, affiancano i genitori nella conduzione del locale, fino a prenderne definitivamente la gestione nel 1994, anno delle seconda e ultima ristrutturazione e del nuovo nome, Cuccagna, che significa situazione bella, positiva, fortunata. Fu una felice intuizione che portò davvero fortuna, perché il ristorante divenne in poco tempo uno dei più apprezzati del sud Italia. Come? Conservando la filosofia iniziale, basata sulla carne, selezionata sempre con cura maniacale e di cui si occupa ancora papà Martino; esplicando nei piatti, cucinati dalla moglie di Gianni, Paola, ex psicologa, le abitudini culinarie locali, come nel tarallo ripieno di scamorza e cicoria, negli gnocchi di zucca con capocollo, nella sagna incannulata di grano saraceno con melanzane e ricotta, nella tiella di patate al forno con agnello, marretti e lampascioni. Ai dolci c’è Rosa, e non possiamo non citare il plum cake di fichi con gelato alla mandorla e il cremoso al caffè con crema chantilly alla sambuca. Anche per i vini si va sul sicuro: Gianni, esperto sommelier, decise agli inizi del 2000 di affiancare al ristorante un’enoteca, il Giro di vite: una cuccagna, è il caso di dirlo, che conta 500 etichette in maggioranza di piccole aziende che mantengono vitigni autoctoni e alcune ottime etichette straniere. A ricordare tutti i giorni quanto bella e positiva sia questa situazione, che ha premiato il talento di un osteopata, una esperta di statistiche e una psicologa, all’interno del locale è stato posto un vero e proprio palo della cuccagna, quattro metri di altezza su cui spiccano prosciutti e formaggi appesi.

Puglia

Crispiano (TA)

Dove

La cuccagna
Corso Umberto, 168
74012 Crispiano (TA)
Tel. 099 616087
Cell. 349/5510998
E-mail. cuccagnagirodivite@libero.it
http://www.cuccagnagirodivite.it

Info pratiche

Coperti: 50 interni, 30 in enoteca e 40 all’aperto.

Carte di credito: tutte.

Ferie: una settimane a gennaio e una a giugno.

Chiuso: martedì.

Costo Medio: 30 euro.