Ristoranti » Puglia » Al Vecchio Forno

Al Vecchio Forno

FacebookGoogle+PinterestTwitter

I frutti di mare aperti al momento conservano meglio gli umori e i sapori e dall’acquario si pescano gli astici. Parola d’ordine: freschezza. E tanta dedizione, come il cuoco cucinasse per sé.

“Faccio questo lavoro con amore e dedizione, come se dovessi cucinare per me”. Questa è la risposta che Luca Di Palma ci da quando gli domandiamo come si fa a fidelizzare un cliente: cucinando per lui come si farebbe per se stessi, e quindi con attenzione nella scelta degli alimenti da mettere nel piatto, con cura nel modo di cucinarli, e con modi garbati nel servirli. Il padre di Luca, Beppe di Palma, apre il locale nel 2001, dopo aver lavorato tanti anni alle dipendenze di altri ristoranti, insieme alla moglie e ai figli, Angelo, il più grande, in sala, Beppe e Luca in cucina, uno per la cena e l’altro per il pranzo: tutti insieme portano avanti la tradizione della cucina pugliese prevalentemente di pesce insieme a una rivisitazione in chiave più moderna. “I clienti apprezzano entrambi gli approcci, perché partono della stessa cosa, ovvero il prodotto di qualità”. Le specialità di mare sono i carpacci di pesce, il riso patate e cozze, la pasta con il ragù di polipo e seppia, e i frutti di mare crudi “aperti al momenti, perché c’è differenza tra il prepararli prima e al momento, in questo caso trattengono bene i liquidi e il sapore è esaltato”. Dal bell’acquario, inoltre, gli astici vengono scelti dal clienti e subito pescati e cucinati: più fresco di così! È il fratello Beppe che si occupa della spesa, rivolgendosi ai pescatori di fiducia conosciuti negli anni. Il ristorante si trova nel centro storico di Barletta, in via Cialdini a due passi dal Palazzo della Marra, sede della pinacoteca permanente dedicata a Giuseppe De Nittis: le mura risalgono al periodo di costruzione del Castello, nell’XI secolo, ed è organizzato in cinque ambienti disposti su tre livelli che conservano alcune parti originali dell’edificio. Qui sotto c’era un antico passaggio che conduceva al Castello: nella ristrutturazione i Di Palma lo hanno recuperato facendole la cantina per i vini, che custodisce poche ma preziose etichette italiane. La sala più grande può tenere fino a cinquanta persone, è quindi l’ideale per festeggiare ricorrenze o cerimonie all’insegna della buona tavola.

Puglia

Barletta (BT)

Dove

Al Vecchio Forno
via Enrico Cialdini 61
76121 Barletta (BT)
Cell. 088 3334292
E-mail. info@vecchiofornobarletta.it
http://www.vecchiofornobarletta.it

Info pratiche

Coperti: 100.

Carte di credito: Visa.

Ferie: variabili.

Chiuso: lunedì.

Costo Medio: 38 euro.