Ristoranti » Marche » Andreina

Andreina

FacebookGoogle+PinterestTwitter

Cinquant’anni fa si apriva questo ristorante all’insegna della cucina del tempo, che oggi torna protagonista. Come ogni tradizione seria.

Il ristorante Andreina ha superato ormai cinquant’anni di attività e per festeggiarli la famiglia ha preferito raccontarli in un libro che, nel ripercorrere la storia di nonna Andreina Isidori, ancora bella e vispa, è approdato sulla realtà odierna. Un passaggio che sembra avvenuto senza traumi, ma che ha richiesto l’impegno straordinario e la determinazione del nipote Errico Recanati nonchè il sostegno di una famiglia unita nella quale va sottolineato il ruolo della generazione intermedia, rappresentata da mamma Ave, silenziosa ed elegante padrona di casa, stimolo continuo alla crescita libera e creativa del nuovo che arrivava. Padelle e fuochi a Errico dunque, e spazio in sala alla moglie Ramona, entrambi portatori di una nuova ventata di entusiasmo. La struttura che un tempo era una vecchia stazione di posta poi diventata luogo di ristoro nei pressi della fontana quattrocentesca, è stata recentemente rinnovata nelle tre sale, una delle quali conserva le pareti in legno e il camino antico. All’ingresso il grande spiedo fa subito intendere alcuni dei temi dominanti e quanta sensibilità sia prestata alle cotture delle carni di ogni genere, a partire dalla cacciagione, con qualche felice escursione nel pesce. Ogni piatto è interpretato prestando attenzione alla scansione dei sapori anche negli abbinamenti più complessi, puntando a rendere leggera e raffinata ogni preparazione. A partire dalla piccola galantina di faraona, dallo “scampo che rincorre la lepre” o dal carpaccio di mela verde con ricotta, animelle e sapa. Per proseguire con il tortello ripieno di amatriciana e salsa di pecorino di fossa, con il raviolo liquido di baccalà con ceci e cime di rapa o con i paccheri con capriolo e carciofi. Poi i piatti forti, con le rispettive cotture: lo spiedo per piccione, coniglio, pollo, maialino o cacciagione; la brace per agnello, fegatelli di maiale, baccalà e filetto di manzo; le altre modalità di preparazione infine per anatra e cinghiale, per il cartoccio di quaglia e fegato grasso o per il fritto della tradizione. La selezione di formaggi e la carta dei dolci sono in grado di accompagnare più che degnamente il finale.

Marche

Loreto (AN)

Dove

Andreina
Via Buffolareccia 14
60025 Loreto (AN)
Tel. 071 970124
E-mail. info@ristoranteandreina.it
http://www.ristoranteandreina.it

Info pratiche

Coperti: 40.

Carte di credito: tutte.

Ferie: variabili tra giugno e luglio.

Chiuso: martedì e mercoledì.

Costo Medio: 45 euro.