Ristoranti » Lombardia » Trattoria delle Rose

Trattoria delle Rose

FacebookGoogle+PinterestTwitter

L’amore per il territorio si esplica nelle carne e nel pesce del Garda, cucinati con gusto. La competenza della sala e l’ambiente elegante mettono il carico su un’esperienza da non perdere.

Il successo che l’Antica Trattoria alle Rose riscuote ininterrottamente dal 1986 sfata un mito: quello che vuole suocera e genero in disaccordo, per non dire in conflitto. Sarà anche un caso a sé, ma l’accoppiata Gianni Briarava e Rosanna Faè funziona alla grande. Lui è l’oste, presente, capace, colto e gentile, lei è la cuoca, presente, capace, colta, gentile e brava da far paura. Nella sua cucina arrivano solo prodotti di certa provenienza e qualità, carne, in prevalenza d’inverno, e pesce di lago soprattutto da maggio a ottobre. Se non siete della zona, il locale merita dunque almeno due visite l’anno: nella bella stagione una certezza è il carpione, pesce rarissimo fedele solo a queste acque, condito a crudo con olio del Garda; e poi persici, agoni, lucci, aole, cavedani, coregoni, magari in tartare. Un trionfo dove il meglio del pescato viene raccontato a tavola dal preparatissimo personale di sala, che conosce (e mette in pratica con eleganza) la sottile linea di demarcazione tra l’attenzione e l’invadenza. Nei mesi più freddi, la terrina di anatra e nocciole si scioglie in bocca, il maialino da latte a cottura lentissima è perfetto, così come il capretto della Valle Sabbia cucinato in padella. I ravioli al Bagoss e il tortino di castagne con salsa di cachi valgono da soli il viaggio, magari preceduti dall’antipasto, quattro assaggi tra cui i fiori di zucca ripieni di porcini. La cantina è per scelta solo italiana, costruita per dare valore al territorio – Valtenesi, Lugana e Franciacorta in primis – e per ricordare tutte le zone vocate della penisola. L’ambiente ospita una settantina di coperti, sia all’interno che nel giardino e nella piccola terrazza, anche se non sembrerebbe, perché i locali sono disposti in modo tale da esaltare la dimensione intima, raccolta, romantica al punto giusto. Predomina il bianco delle pareti e delle tovaglie, acceso da pennellate di verde, da fasci di luce soffusa, dal calore delle candele e dal rosso delle rose, una per ogni tavolo. Della stessa proprietà anche l’Osteria dell’Orologio, più casereccio e con ampia scelta di vini al calice e Locanda Benaco, sempre a Salò.

Lombardia

Salò (BS)

Dove

Trattoria delle Rose
Via Gasparo da Salò 33
25087 Salò (BS)
Tel. 0365 43220
E-mail. ristoranti@roseorologio.it
http://www.trattoriaallerose.it

Info pratiche

Coperti: 60 interni, 60 esterni.

Carte di credito: tutte.

Ferie: variabili.

Chiuso: mercoledì.

Costo Medio: 45/50 euro.