Ristoranti » Emilia-Romagna » Antica Trattoria Cattivelli

Antica Trattoria Cattivelli

FacebookGoogle+PinterestTwitter

Qui, escluse incursioni presidiate Slow Food casearie e di mare, la cucina si fa da oltre sessant’anni a chilometro e tempo zero, con amore.

Sono Valentino e Cesira, Claudia e Massimiliano, Emanuela e Luca. Sono le due generazioni di una famiglia che dal 1947 difende la cultura gastronomica di un territorio che qui è acqua, quella dolce del Po, che è aria, quella silente della nebbia, e che è terra, quella dell’argine impastata a quella dei campi, degli orti e delle stalle. Qui, è Isola Serafini, un lembo di bassa piacentina sospeso in mezzo al Grande Fiume dove i ponti, visibili e non, sono braccia che avvicinano e parlano la lingua del passato con le parole del presente. “Navighiamo nella stessa direzione: il business conta, ma meno dell’unità della famiglia”: spiega così Luca Castellani, il genero di Valentino e Cesira, il motivo per cui qui, dove nessuno verrebbe senza valide ragioni, l’Antica Trattoria Cattivelli funziona da oltre sessant’anni. “Sappiamo trovare insieme le soluzioni ai problemi, ma non basta: conta, da sempre, il contatto diretto con i fornitori del Po, a cui siamo ben contenti di mandare i clienti che vogliono saperne di più. Non stampiamo il menu e la cucina prepara, succede il contrario; le persone tornano perché qui trovano, tutte insieme, cose che difficilmente incontrano in giro, trovano la passione unita al servizio perché una grande sala fa grande una cucina, entrano subito nella filosofia del ristorante solo leggendo i piatti in carta e pagano il giusto”. Noi aggiungiamo la meticolosa qualità delle ricette e il piacere di sentirsele raccontare, l’utilizzo di metodi di cottura antichi che non offendono le attrezzature moderne, le paste fatte a mano e lui, il pesce del fiume, quello che si mangiava da ragazzi e che non fa quasi più nessuno: l’anguilla marinata, la trota affumicata, il luccio in salsa, lo storione stufato, il pesce gatto e gli stricc. E la carne? L’oca alla creta è un retaggio di una cucina ebraica che in queste terre aveva una grande comunità, la faraona al forno e il maialino da latte in crosta sono senza tempo. Ai dolci, come il Latte in piedi e la Spongada di Monticelli, pensa Claudia, che con la sorella Emanuela e la madre presidia la grande e bellissima cucina: “loro sono le nostre forze, senza le donne non saremo nulla”.

Emilia-Romagna

Monticelli d'Ongina (PC)

Dove

Antica Trattoria Cattivelli
Via Chiesa di Isola Serafini, 2
29010 Monticelli d'Ongina (PC)
Tel. 0523 829418
E-mail. info@trattoriacattivelli.it
http://www.trattoriacattivelli.it

Info pratiche

Coperti: 180.

Carte di credito: tutte.

Ferie: in luglio.

Chiuso: martedì sera e mercoledì.

Costo Medio: 35 euro.