Ristoranti » Abruzzo » La Bandiera Civitella

La Bandiera Civitella

FacebookGoogle+PinterestTwitter

Un’altra famiglia interamente impegnata nella ristorazione, un mestiere che unisce e fa condividere le proprie storie con quelle degli ospiti che, specialmente qui, sanno riconoscere il valore del lavoro di tutti.

Anna D'Andrea dopo aver fatto venti anni di cucina a Roma, nel 1977 decise di tornare al suo piccolo paesino d’origine e di aprire una trattoria tutta sua. Civitella Casanova, era ed è un borgo dell’entroterra pescarese situato ai piedi del Voltigno, una delle propaggini del Gran Sasso, non facile da raggiungere e nemmeno da trovare. Il successo de La Bandiera, da sempre meta di pellegrinaggio di appassionati gourmet e premiata anche con la “stella” della guida Michelin, è stato più forte degli ostacoli geografici o logistici. A guardarla ora nessuno potrebbe riconoscerla con le belle vetrate, il giardino curato, le camere al piano di sopra e due sale da pranzo arredate con gusto. Ma i profumi e i sapori, quelli autentici di un tempo, sembrano essere gli stessi grazie alla sensibilità culinaria del figlio Marcello Spadone e di sua moglie Bruna che ne hanno raccolto l’eredità, ma che sono anche tanto giovani che sembra quasi impensabile vederli lavorare gomito a gomito con i figli Mattia (in cucina) e Alessio (al governo della sala e di una cantina ben selezionata) e scegliere con loro anche nuove proposte frutto di interpretazioni stimolate da recenti esperienze. Dalla carta o dai menù degustazione da 45 e 60 euro, accanto al classico antipasto Come una volta (i salumi, la fracchiata di legumi, la frittata di uova e peperoni, la ricotta di Farindola, le cipolline alla brace), si può trovare il raviolo crudo di baccalà con agrumi; accanto alle pappardelle con lo stracotto di papera muta, ci sono i bottoncini ripieni di caciocavallo con brodo di cipollotti e finocchietto o gli gnocchi di patate e rape rosse con porcini e maggiorana. Infine, accanto al cosciotto di agnello alle erbe e patate al coppo c’è il Signore degli agnelli (diversi tagli e cotture), accanto alla faraona farcita con i suoi fegatini e purea di fagioli ci sono le animelle al mosto cotto e scalogni al vino rosso o lo stinco di vitello glassato con sedano rapa e chips di topinambur. La bolla di Mattia vale uno spazio per il dessert, insieme al Dolce orto, alla Pazzia di cioccolato e al classico millefoglie con crema all’Aurum.

I ristoranti di questa provincia

Abruzzo

Civitella Casanova (PE)

Dove

La Bandiera Civitella
Contrada Pastini, 4
65010 Civitella Casanova (PE)
Tel. 085 845219
E-mail. info@labandiera.it
http://www.labandiera.it

Info pratiche

Coperti: 60 interni e 20 esterni.

Carte di credito: tutte.

Ferie: due settimane in gennaio.

Chiuso: mercoledì e domenica sera.

Costo Medio: 45 euro.